lunedì 18 novembre 2013

Pier Paolo Pasolini e la poesia contro i sessantottini

Dedicato ai ragazzi della mia e della vostra generazione, contro quei ragazzi che volevano troppo e non hanno ottenuto nulla, volevano cambiare il mondo ma il mondo è cambiato in peggio, dedicato a quelli che hanno creduto in un sogno contro quelli che si son venduti, avete infangato una bella cosa, perchè il mondo SI può cambiare, ma prima di cambiarlo dobbiamo cambiare noi stessi, guardate oggi, cosa è cambiato? NULLA, anzi le cose sono peggiorate ulteriormente, famiglie distrutte divise, padri che dimenticano i figli, madri che li uccidono, c'è un odio crescente che dilaga, i diritti sono calpestati cancellati è questo il mondo che volevate cambiare? Io dico no, non ci sto, quella contestazione è sbagliata, perchè non li hanno fermati? Perchè non li hanno combattuti? Perchè non c'è stato nessuno che si fermava e ragionava? Chi segue la massa non ottiene nulla, ebbene io sono contro quella massa di gente che prendeva altra gente, e li faceva combattere per degli ideali ai quali non credevano ma per cosa? Per avere una bella macchina? Per portare una minigonna e i capelli lunghi? PER QUESTO? Ma guardate il mondo adesso, cosa avete ottenuto? Il divorzio? Bella cosa, l'aborto? Altra bella cosa, si l'utero è mio e lo gestisco io. Il lavoro? Oggi ci sono quarantenni che sono disoccupati, e senza raccomandazione non si lavora. E per chi vuole farlo lo fa col precariato, dove sono quei ragazzi che si sono arresi, si parlo di voi, perchè se non ci credono tutti è meglio ritirarsi, si voi siete colpevoli tanto quanto quelli che si sono venduti, perchè siete degli ipocriti, perchè avete perso la voglia di combattere, oppure vi è crollato il castello di sabbia, ma almeno una cosa l'avete fatta, non vi siete mischiati a coloro che si sono venduti, oppure avete ottenuto quello che avete chiesto. Vi chiamano eroi, ma i veri eroi sono i partigiani che hanno dato la vita per la nostra libertà, non quattro ragazzini sbraitanti che urlavano per portare il benessere e il consumismo, la minigonna e i capelli lunghi, questa non è rivoluzione, sono solo capricci. E per chi ci ha creduto davvero e ha tenuto fede a quell'ideale, non tradendo mai in ciò che credeva, almeno loro combattono ancora in prima linea con i giovani d'oggi, e speriamo sia così. E vi scrive un antisessantottina, che crede che la contestazione ha portato più danni che privilegi, e non sono una moralista, anzi sono antimoralista, credo che Pier Paolo Pasolini ha visto giusto su questa "Rivoluzione". Se oggi io, voi e ragazzi più piccoli di me non hanno lavoro, è per colpa di questi ragazzi che volevano il lavoro e il benessere per tutti, ottenendo esattamente il contrario, è per loro che sono nate le raccomandazioni, da me odiatissime, è per loro che c'è l'immobilismo sociale, è per loro che è nato il divorzio, è per l'oro se c'è l'aborto, almeno una cosa buona l'hanno fatta, ormai il valore della famiglia non esiste più e tutto questo grazie a loro, e io li devo chiamare eroi? No, non sono eroi, gli eroi sono quei ragazzi di oggi che combattono per la nostra libertà, prendendosi le manganellate del celerini, altro che minigonna e capelli lunghi, eroe è il ragazzo pestato a morte dai poliziotti, che ci ha perso la vita, la vera contestazione si dovrebbe fare oggi, non nel 68, allora si lavorava tutti, c'era il BOOM ECONOMICO e che mi fanno? LA CONTESTAZIONE ma per cosa? Per avere soldi a palate, ricchezza, ma per chi per tutti? NO amici miei, per loro, solo per loro. Credete che hanno pensato alle future generazioni? State credendo a un utopia. Si lo so che questo post sarà contestato, già mi immagino direte ora ci sono diritti per tutti, che le coppie se non vanno daccordo è meglio che si lasciano, e via dicendo che l'aborto terapeutico può salvare vite e bla bla bla. C'è un muro invalicabile tra chi grazie al 68 si è arricchito lasciandoci praticamente in mutande, e chi ci ha creduto facendo la stessa fine.

Overdose di Telefilm



Si lo ammetto, ultimamente mi sono tuffata nel magico mondo delle serie tv, e ce ne sono parecchie belle, ultima cotta dopo l'exploit di American Horror Story, The Vampire Diaries, Glee e Fringe è il teen drama che profuma più di giallo e mistery Pretty Little Liars, la prima stagione me la sono guardata in pochissimi giorni, ora sono arrivata alla seconda, presto alla fabbrica lo recensisco, poi c'è The Walking Dead e anche Mad Men che tra poco inizierò a vedere la seconda stagione, e resta il migliore tra i telefilm che seguo, quello che è considerato un piccolo capolavoro.
Ma quelle piccole graziose bugiarde, mi hanno conquistata, non c'è niente da fare, amo i gialli, e un telefilm con protagoniste teen ager alle prese con un mistero da risolvere, lo considero un degno sostituto ai teenager dell'upper east side di Gossip Girl serie interessante che è finita perdendosi in un bicchiere d'acqua, speriamo che queste ragazze non facciano la fine di Serena Van Der Voodsen & C.
E l'eroe di questa magica stagione chi è? Ma Hank Moody protagonista di Californication, scrittore in crisi di ispirazione che si sfoga con il sesso compulsivo e che vuole riconquistare la su a ex compagna che sta sposando un altro, è una serie tutta da vedere, è particolare, comica goliardica e ha come protagonista un uomo normale.
Poi Misfits ho visto solo la prima puntata, spero di vedere le altre.

domenica 21 aprile 2013

L'italia nelle fauci di Berlusconi

Lettera a tutti gli italiani,
Vorrei che guardaste questa foto, soltanto per un po' di tempo, questa lettera non è indirizzata solo a chi ha votato Berlusconi, ma anche a chi non l'ha votato, o ha votato altri partiti, ci troviamo in una situazione di una drammaticità atroce.
Siamo nelle fauci FAUCI di Berlusconi, ma come è potuto accadere?
Nell'ultima elezione del presidente della repubblica Giorgio Napolitano è stato rieletto, ma a che pro? A che servono questi giochini di voto e non voto? Abbiamo una classe politica che vive alle nostre spalle DA NABABBI una vera e propria casta, di puttane e papponi, fino all'anno scorso Berlusconi era finito e ora grazie alla complicità di tutti i giornalisti delle tv è risalito nei sondaggi, dopo aver portato l'italia sull'orlo della bancarotta, fatto cadere il governo Monti, che stava toccando leggi che toccavano i suoi affari, si perchè proprio di affari si tratta.
Questo chansoniere, questo mafioso che ha fatto soldi con ricatti, corruzzione usando l'astuzia, l'avidità e la furberia per costruire un impero ora si impadronisce delle istituzioni dello stato: siamo sicuri che Grillo sia il cattivo di turno? A me sembra il cesto di mele buone dentro il cesto di mele marce, deve tenersi alla larga da chi vuole scalare le gerarchie, Berlusconi vuole papparsi l'italia e la vuole per intera.
Ma credete davvero che quest'uomo crede nella democrazia e nella libertà?
Credete davvero che da lavoro a tante persone  e così farà per l'italia?
Oppure vuole fare il presidente della repubblica, presidente del consiglio e della magistratura in un colpo solo ottenendo pieni poteri così può comandare su tutto e tutti, e dov'è la libertà?
E' stato rieletto presidente della repubblica un uomo di 88 anni, finirà il suo mandato a 95 anni?
7+7=14 anni, non vi sembra un po' troppo?
E questa è la democrazia che decanta Berlusconi?
C'è da aver paura di quest'uomo, si colui che sminuisce grillo che giustamente si è incazzato apostrofando la sua protesta come fascismo buffo, lui che è il primo fascista ripulito italiano, lui che diceva che Mussolini era un grande uomo e ha fatto cose buone...l'italia è sull'orlo del tracollo, siamo ormai giunti quasi al punto di non ritorno, ora basta fare un governo unico di inciuci e comincia la dittatura di Berlusconi, ci stiamo avvicinando, passo dopo passo, Berlusconi è un uomo di cui aver paura, per me è un nemico dell'italia e degli italiani, un uomo vorace che divora tutto ciò che c'è di onesto intorno a lui, è l'uomo degli inciuci, delle tangenti, del mercato delle vacche, dei bunga bunga, dei festini, dove genitori svendono le figlie minorenni per farle diventare veline o farle apparire in tv, si perchè è la tv che fa vedere le cose come non sono, c'è di aver paura davvero.
Tra poco l'italia crollerà, e chi la salverà? Ma Silvio, con il suo governo unico, fatto di escort, papponi, inquisiti e chi più ne ha più ne metta, comincio a credere che l'italia è una gallina dalle uova d'oro, e che la piovra Berlusconi non vuole mollare, finiremo come e peggio della grecia, manca poco ormai e ci troveremo tra i rifiuti a cercar cibo come gli animali, e quando toglieranno anche i rifiuti, ci mangeremo tra di noi.
Comincio a vedere Grillo come uno con le palle che sa come stanno andando realmente le cose, e che vuole stare accanto al popolo, forse lui è l'unica ancora di salvezza per l'italia, e gli italiani si sveglieranno da questo torpore spegnendo la tv e guardando le cose come sono realmente? Se faranno questo forse una speanza ancora c'è.
Mi fanno ridere quei giornalisti che dicono che Grillo non vuole parlare coi giornalisti e dicendo che è antidemocratico, ma se i giornalisti sono tutti nelle mani di Berlusconi - ancora lui - è sacrosanto mandarli a casa a calci in culo, ma si sa, bisogna sempre manipolare le notizie per far contento il padrone.
E siamo qui, cari italiani, tra poco ci toglieranno il pane in tavola, voi cosa farete, voterete ancora per Berlusconi?
IO non lo voto dalla seconda mandata elettorale mi pare dal 96, nel 2001 grazie all'editto bulgaro decisi di non votarlo più e ho fatto bene, voi italiani che lo votate, voi italiani che votate pd, e ce ne sarebbe da dire anche per il pd, che è sempre stato lo zerbino di Berlusconi, che ha usato e buttato nel cesso diffamato e quant'altro ancora solo per non sminuire la sua "immagine", si scrivo questa parola travirgolette, ma si sa l'inciucio che dura da vent'anni è stato smascherato, ora il pd non c'è più, c'è il pdl e il movimento cinquestelle, DUE SOLI PARTITI che si contendono il governo, quanto pensate li smantellerà Berlusconi?
Ci manca tanto così del governo unico...ed è una cosa che fa venire i brividi, vi lascio con la canzone Povera Patria di Franco Battiato, sperando che gli italiani di buona volontà aprono gli occhi su cosa sta accadendo in italia.


sabato 29 dicembre 2012

2012 - un anno se ne va...come è andato via mio fratello...

Tra pochi giorni comincerà un nuovo anno, questo 2012 si è portato via pure mio fratello, che è spirato il 6 novembre scorso. Che Dire...non so cosa altro aggiungere, quest'anno non me la sento di festeggiare, di fare allegria la tristezza è ancora troppo presente e troppo vicina.
La morte di un fratello ti segna per sempre, non è come la morte di un amico o di un nonno, è qualcosa che ti segna nel profondo e che volente o nolente ti cambia la vita.
Io ho avuto diversi amici che mi sono stati vicini, gli amici in certi casi sono molto importanti perchè con i loro consigli ti stanno vicini.
La morte di una persona cara è sconvolgente, soprattutto se è un fratello con cui sei cresciuta e per 36 anni ti è stato accanto, poi ti svegli e ti accorgi che non c'è più ed è una pena infinita.
Non credo che spiritualmente non sia presente, quello che dice la chiesa sono solo cose che tendono a demonizzare ciò che non riesce a capire.
Non scendo in particolari, ma questo distacco doloroso mi sta facendo comprendere che il legame tra fratelli non si spezza neanche dopo la morte, questo è poco ma sicuro, che se l'amore esiste è un miracolo e va coltivato giorno dopo giorno. Quello che vi consiglio è state accanto a coloro che vi amano, allontanate la gente negativa che fa solo del male, svegliatevi al mattino guardando il sole e apprezzando ciò che avete, perchè a questo mondo ci siamo, ma è solo il primo capitolo della nostra vita, che comincia davvero quando ci accorgiamo che esiste qualcosa di grande intorno a noi.

lunedì 17 dicembre 2012

Fringe

Chi di voi non si è imbattuto sulle avventure dell'agente Olivia Dunham? Io sto cercando di terminare di vedere ancora la prima stagione, purtroppo causa di forza maggiore ancora non ho approfondito a dovere questo serial, cercherò di farlo in questi giorni perchè mi piace parecchio.
A prima vista somiglia moltissimo a X-Files, anche se è strutturato in maniera differente, è un serial che in effetti mi ha colpito per diversi punti di vista, innanzitutto la capacità di tenere incollato lo spettatore alla poltrona dall'inizio alla fine di ogni episodio, poi c'è quel furbacchione di JJ abrahams che sa fare serial spaccatutto, vedi Lost o Alias, beh perchè non vederlo?
In questi giorni l'ho ripreso anche perchè devo andare avanti, sto guardando le puntate per riprendere il filo da dove l'ho lasciato, così termino di vedere la prima stagione - finalmente - e continuo si spera fino alla quarta e poi alla quinta.
Il mio personaggio preferito? Walter Bishop, mi piace questo scienziato un po' matto ma che ben più di una volta dimostra di avere sale  in zucca e che le rotelle ce li ha al posto giusto, il personaggio che mi piace di meno? La capa della Massive Dynamic, non so perchè ma mi fa una cattiva impressione, vediamo poi come si sviluppa la storia...e intanto sono qui, con un altro serial targato jj abrahams che mi ha conquistato e moltissimo. Ne riparlerò.

Dal salottino alle braccia di orione

Riprendiamo a scrivere su the arms of orion, il salottino l'ho chiuso, perchè bene o male era uguale a questo blog, uso il mio blog personale per parlare di me, e di quello che amo in particolar modo, un nuovo inizio con un blog in cui non scrivo molto, cercherò di farlo, perchè se apri un blog è giusto tenerlo aggiornato ogni tanto.
Si parlerà di musica, di Prince - ovviamente - di twin peaks, di fringe e di tutto quello che seguo di artistico, cercherò qualche libro per leggerlo...insomma si ricomincia riaprendo le braccia di orione, come dice la prima canzone di prince che ho imparato a memoria, ben trovati a tutti

martedì 14 agosto 2012

Altolà...giù le zampe dal mio blog!!!

Ecco una proposta curiosa che mi è stata inviata quasi a ferragosto da un sito che voleva collaborare con la fabbrica dei sogni, mio blog di cinema, ora non faccio pubblicità e non metto il nome del sito, la cosa curiosa e che mi ha sbalordita, ma cercando di usare il cervello e facendo una scelta ponderata ho deciso di scegliere con calma, mi scrive un sito che intende pubblicare un articolo alla fabbrica in cambio di 80 euro, lì per lì ho tentennato dicendo ottanta euro, perchè non accettare, sono a corto di soldi, ma poi cercando di ragionare ho scelto di fare delle ricerche per fare una scelta ponderata, fermo restando che l'interlocutore sapeva a chi si rivolgeva non ho messo il mio nome - ma dove sta scritto che per forza una persona deve mettere il nome? E la legge sulla privacy? - Tutto è iniziato con una email dove non spiegava nulla, poi educatamente ho risposto per capire di che si trattava, fin qui tutto ok, cerco di restare con i piedi per terra e le dico che le do una risposta, mi risponde di nuovo e dice va benissimo, mi dia una risposta entro venerdì? ENTRO VENERDI'????? Ma dico io chi si crede di essere una persona che mi chiede di collaborare e vuole fare la padrona A CASA MIA??? Cercando di essere il più educata possibile rifiuto l'offerta, qui scattano una serie di scuse come se non sapesse a chi stava proponendo la sua offerta, eh lei non ha salutato, non ha messo il suo nome, da qui le rispondo salutando e mettendo in chiaro il mio nome, e pensare che si propongono come  un sito serio e non invasivo, ma mi hanno dato un immagine opposta, ora però l'ultima sua risposta me l'ha data calando le penne, dicendo che c'è stato un fraintendimento e che si scusavano...Un consiglio a tutti i blogger, non accettate nessuna offerta di siti esterni che vi promettono soldi o maggiore visibilità, non date in pasto il vostro blog a dei mercenari, da ora in poi non accetterò nessuna proposta da siti esterni, finanto che si lamentano che faccio pure domande, io non prendo nulla a scatola chiusa, se devo aderire a qualche iniziativa devo sapere in che mani sto mettendo il mio blog, e mi sembra il minimo indispensabile per accettare o meno una proposta, sia che ce la fanno gratuitamente, sia che ci pagano, ma poi per cosa? Il blog è stato creato come hobby mica deve essere un lavoro, decido io, quando, chi, e come scrivere alla fabbrica dei sogni, se voglio collaborare con qualcuno deve essere fatto in amicizia e non in cambio di profitto, magari con altri blogger che arricchiscono il mio blog, non con gente che pensa solo ai soldi non capendo il mio lavoro, che è e deve restare amatoriale, in conclusione, sulla fabbrica non ci deve guadagnare nessuno, nè io, nè tantomeno altri siti esterni, un blog è personale e tale deve rimanere, un blog ha un suo stile, una sua storia, non può essere manipolato esternamente da altre persone, a meno che non siano aggregatori di blog che ve lo fanno conoscere non accettate proposte di gente simile.
E questa volta l'articolo lo firmo XD
ARWEN LYNCH!!!!